DEFICIT B12


Prodotti consigliati:

B12 | Wellnessere

https://it1.iherb.com/pr/doctor-s-best-fully-active-b12-1-500-mcg-60-veggie-caps/46876

Fonte Naturals, B-12, 2.000 mcg, 100 pastiglie (iherb.com)

NOW Foods, Metile B-12, 5.000 mcg, 90 Veg Capsule (iherb.com)

NOW Foods, Extra Strength Methyl B-12, 10.000 mcg, 60 pastiglie (iherb.com)


La vitamina B12 è una vitamina idrosolubile derivata da prodotti animali come carne rossa, latticini e uova.

La vitamina B12 è normalmente legata al cibo, ma quando raggiunge lo stomaco, l'ambiente acido incoraggia la sua distruzione.

Viene quindi complessato con fattore intrinseco (IF) (è una glicoproteina prodotta dalle cellule parietali nello stomaco), un'altra molecola prodotta dalle cellule parietali gastriche, nel duodeno,

che è la prima parte dell'intestino tenue. In questa forma, viene assorbito nell'ileo terminale.

Dopo l'assorbimento, la vitamina viene assorbita da una proteina chiamata transcobalamina II, che la trasporta in tutte le parti del corpo.

Una volta assorbita, la vitamina B12 viene utilizzata come cofattore per gli enzimi coinvolti nella sintesi dell'acido desossiribonucleico (DNA), degli acidi grassi e della mielina.

La carenza di vitamina B12 può portare a sintomi ematologici e neurologici.

La vitamina B12 viene immagazzinata in eccesso nel fegato, diminuendo la probabilità di carenza. Tuttavia, nei casi in cui la vitamina B12 non può essere assorbita,

ad esempio, a causa di insufficienza alimentare, malassorbimento o mancanza di fattore intrinseco, le riserve epatiche sono esaurite e ne consegue una carenza.


Ricapitolando le sue funzioni sono:

1) la produzione cellulare,

2) coenzima per il metabolismo dei seguenti aminoacidi: metionina, treonina e valina, e per la formazione di tetraidrofolato necessario per la sintesi dell'acido desossiribonucleico DNA.

3) la funzione neurologica.


La carenza di vitamina B12 ha 3 cause primarie:


Autoimmune: l'anemia perniciosa è una condizione autoimmune in cui vengono prodotti anticorpi contro il fattore intrinseco.

Gli anticorpi a fattore anti-intrinseco si legano e inibiscono gli effetti del fattore intrinseco, con conseguente incapacità di B12 di essere assorbita dall'ileo terminale.

Malassorbimento: le cellule parietali nello stomaco producono fattore intrinseco; pertanto, qualsiasi paziente con una storia di chirurgia di bypass gastrico può essere

a rischio di sviluppare una carenza di B12 perché la loro nuova via alimentare bypassa il sito di produzione del fattore intrinseco.

Nei pazienti con normale produzione di fattori intrinseci, qualsiasi danno all'ileo terminale, come la resezione chirurgica dovuta al morbo di Crohn,

comprometterà l'assorbimento di B12 e porterà a una carenza. Altri danni all'intestino tenue, come l'infiammazione da celiachia o l'infezione con la tenia Diphyllobothrium latum,

possono anche causare una carenza di B12.

Insufficienza dietetica: la vitamina B12 viene immagazzinata in eccesso nel fegato; tuttavia, i pazienti che hanno seguito una dieta vegana rigorosa

per circa tre anni possono sviluppare una carenza di B12 da una mancanza di assunzione dietetica.


Epidemiologia

L'epidemiologia della carenza di vitamina B12 varia in base all'eziologia. Nella popolazione generale, alcuni studi hanno dimostrato che tra i pazienti con anemia,

circa l'1% o il 2% è dovuto alla carenza di vitamina B12. Altri studi hanno dimostrato che tra i pazienti con macrocitosi clinica (definita come MCV > 100),

dal 18% al 20% erano dovuti a deficit di B12. La carenza di vitamina B12 è più comune negli anziani, indipendentemente dalla causa.


Cambiamenti neurologici

Una mancanza di vitamina B12 può causare problemi neurologici, che colpiscono il sistema nervoso, come ad esempio:


problemi di vista

acufeni

lingua gonfia

perdita di memoria

spilli e aghi (parestesia)

malfunzionamento della memoria

perdita di coordinazione fisica (atassia), che può colpire tutto il corpo e causare difficoltà a parlare o camminare

danni a parti del sistema nervoso (neuropatia periferica), in particolare alle gambe

neuropatie

palpitazioni

ansia

depressione

pallore


Se si sviluppano problemi neurologici, possono essere irreversibili.


La carenza di vitamina B12 dovuta all'anemia perniciosa è più comune nelle persone di origine nordeuropea.

L'incidenza dell'anemia perniciosa è inferiore nelle persone di origine africana o in quelle provenienti da altre aree d'Europa.


Segni e sintomi comuni di carenza di vitamina B12 includono disfunzione neurologica come instabilità dell'andatura, parestesie, cambiamenti dello stato mentale, cambiamenti della pelle,

diarrea, pallore, debolezza, depressione e affaticamento.


Altri riscontri su deficit da B12

Tossicità del piombo

https://www.researchgate.net/publication/307825687_Evaluation_of_folate_and_vitamin_B12_levels_in_lead_exposed_workers

Sifilide

http://www.ajnr.org/ajnr-case-collections-diagnosis/tabes-dorsalis

Mielopatia da HIV

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19037544/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5111305/

Sclerosi multipla

https://www.verywellhealth.com/vitamin-b12-and-multiple-sclerosis-2440634

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC489070/pdf/jnnpsyc00490-0001.pdf (da verificare)


Gli effetti collaterali più gravi della carenza di vitamina B12 includono:


Neuropatia periferica.

Degenerazione del midollo spinale.

Paralisi.

Incontinenza intestinale e/o incontinenza urinaria.

Disfunzione erettile.

Depressione.

Paranoia e delusioni.

Perdita di memoria.


https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/22831-vitamin-b12-deficiency


Per i pazienti che vengono prontamente trattati con vitamina B12, la prognosi è buona. In generale,

i pazienti più giovani hanno risultati migliori rispetto agli individui più anziani. La migliore risposta si ottiene nelle persone con l'assenza di gravi deficit neurologici.


Complicazioni

Insufficienza cardiaca dovuta all'anemia

Gravi deficit neurologici invalidanti

Rischio di cancro gastrico

Rischio di sviluppare una malattia autoimmune come il diabete di tipo 1, la miastenia grave, la malattia di Hashimoto o l'artrite reumatoide.


Secondo i dati del National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES), il 3,2% degli adulti statunitensi (USA) di età superiore ai 50 anni è carente di vitamina B12.

Più vicino al 20% dei pazienti anziani ha uno stato marginale di vitamina B12.

Le popolazioni ad alto rischio includono pazienti con ridotto assorbimento ileale, diminuzione di IF (fattore intrinseco), assunzione inadeguata e quelli che assumono determinati farmaci noti

che depauperano la carenza di vitamina B12. La prevalenza della carenza di vitamina B12, in particolare l'anemia perniciosa, è più alta in America Latina che nel resto del mondo.

La maggior parte dei pazienti con carenza clinica di vitamina B12 ha malassorbimento correlato all'IF (fattore intrinseco).


Esempi di diminuzione dell'assorbimento ileale includono pazienti con malattia di Crohn, resezione ileale, crescita eccessiva batterica, insufficienza pancreatica

e raramente infezione da Diphyllobothrium latum. La diminuzione dell'IF(fattore intrinseco) può essere trovata in pazienti con gastrite atrofica, anemia perniciosa e pazienti postgastrectomia.

In una recente meta-analisi, la chirurgia di bypass gastrico Roux-en-Y ha raddoppiato il rischio di carenza di vitamina B12 dal 2,3% al basale al 6,5% a 12 mesi dopo la procedura.


L'assunzione inadeguata di vitamina B12 è osservata negli alcolisti, nei vegani rigorosi e nei pazienti anziani in generale.

Sia i lactovegetariani che gli ovolactovegetariani sono suscettibili allo sviluppo di deficit funzionale di B12.

La gravidanza e l'allattamento sono periodi ad alto rischio per lo sviluppo della carenza di cobalamina a causa dell'aumento del fabbisogno, così come i pazienti con malattia autoimmune e infezione da HIV.

La malattia renale mette anche uno a rischio di questa carenza. In quest'ultimo caso, è probabilmente dovuto all'interferenza con l'ingresso del complesso cobalamina-trasportatore nelle cellule,

con livelli plasmatici normali o elevati della vitamina e della transcobalamina, ma una carenza intracellulare di B12. Fortunatamente, è facilmente trattabile con integrazione di B12.

Tra i farmaci noti che depauperano la vitamina B12 ci sono: inibitori della pompa protonica (gastroprotettori), antagonisti del recettore H2 dell'istamina, metformina e uso illecito di protossido di azoto.

Le cause genetiche includono il deficit di transcobalamina II.

L'infezione da Helicobacter pylori è la principale causa di ulcera peptica e gastrite atrofica superficiale, che a sua volta porta alla carenza di vitamina B12.

A partire da maggio 2014, la carenza di B12 è inclusa nella dichiarazione di consenso sull'infezione da H. pylori come manifestazione gastrica extra.


I pazienti con carenza di folati possono presentare anemia e macrocitosi. Tuttavia, la carenza isolata di folati di solito non produce deficit neurologici ed è solitamente associata

al normale acido metilmalonico sierico (MMA), in contrasto con la carenza di vitamina B12 in cui l'MMA sierico è solitamente elevato.


Altre cause di macrocitosi includono mielodisplasia o altri disturbi primari del midollo osseo (specialmente con trombocitopenia e neutropenia concomitanti),

farmaci (in particolare metotrexato, azatioprina, 6-mercaptopurina e alcuni farmaci ad alta terapia antiretrovirale attiva (HAART), malattie del fegato, abuso di alcol, reticolocitosi e ipotiroidismo.


Bassi livelli sierici di vitamina B12 e MMA sierici elevati aiutano a differenziare la vera carenza di vitamina B12 da queste altre cause di macrocitosi.

I neutrofili ipersegmentati possono anche essere osservati nell'insufficienza renale e nella carenza di ferro.


I risultati relativi all'anemia includono tachicardia e pallore. I risultati neurologici includono parestesie, anomalie dell'andatura, diminuzione della sensazione di vibrazione e senso

della posizione correlato al coinvolgimento della colonna dorsale, assenza di riflessi alla caviglia e risposte plantari estensorie.

Vitiligine e sensibilità tiroidea correlata alla tiroidite possono essere trovate in pazienti con anemia perniciosa. La valutazione dello stato mentale e lo screening della depressione

dovrebbero essere fatti su pazienti selezionati con manifestazioni neuropsichiatriche.


L'analisi sierologica è il pilastro della diagnosi di carenza di vitamina B12.


La misurazione dei livelli sierici di vitamina B12 con o senza livelli sierici di MMA può confermare la diagnosi.

Prove di carenza di vitamina B12:

1) due campioni ematici da cui risulti meno di 200 pg/ml di siero

2) oppure un prelievo di siero con meno di 200 pg/ml insieme ad altre anomalie ematiche (correlate alla carenza di vitamina B12).


Uno studio ha dimostrato un elevato numero di casi nei quali il test della cobalamina (comunemente chiamato dosaggio della vitamina B12 in Italia) nel sangue risultava nel range,

ma sottoponendo lo stesso paziente anche al test dell’acido metilmalonico (qui non è specificato se nel sangue o nelle urine), questo è risultato elevato, svelando così una carenza di vitamina B12,

nascosta dal fatto che nel sangue l’80% è nella forma biologicamente “inattiva”.”

Esami utili a tale diagnosi sono:

  1. Olotranscobalamina (B12 ATTIVA)

  2. Siero Acido Metilmalonico (MMA)

  3. Urine Acido Metilmalonico (MMA)

http://neuropatiapiccolefibre.altervista.org/deficit-di-vitamina-b12-verita-mistero-leggenda-risponde-american-society-hematology/

https://labtestsonline.it/tests/acido-metilmalonico-mma


Quando i livelli sierici di vitamina B12 sono bassi (tra 200-350pg / mL), un livello elevato di MMA sierico (più di 0,4 micromol / L) è indicativo di carenza di vitamina B12.


I livelli sierici di omocisteina sono elevati sia nelle carenze di vitamina B12 che di folati e, sebbene indicativi di una carenza nutrizionale,

non sono generalmente considerati utili per diagnosticare la carenza isolata di vitamina B12.

I livelli sierici di omocisteina possono essere falsamente elevati nella terapia con levodopa e sia l'omocisteina che l'MMA possono essere falsamente elevati nell'insufficienza renale.


Le manifestazioni neurologiche possono richiedere mesi per migliorare e quindi l'esame neurologico non deve essere utilizzato per guidare la gestione ospedaliera.


Farmaci che esauriscono Vitamina B12

Corticosteroidi inalanti, sistemici e topici

Beclometasone

Budesonide

Desametasone

Fluticasone

Idrocortisone

Metilprednisolone

Metotrexate

Mometasone Furoato

Prednisone

Triamcinolone

Farmaci anti-infiammatori

Corticosteroidi inalanti, sistemici e topici

Farmaci antibiotici

Aminoglicosidi

Combinazione di antibiotici: farmaci sulfa

Cefalosporine

Macrolidi

Derivati della penicillina

Chinoloni

Derivati delle tetracicline

Farmaci anticonvulsivanti

Barbiturici

Farmaci antidiabetici

Biguanidi

Farmaci per il controllo delle nascite

Farmaci cardiovascolari

Elettroliti

Farmaci per abbassare il colesterolo

Sequestranti degli acidi biliari

Farmaci per la gotta

Agenti uricosurici

Farmaci per l'ulcera

Antagonisti dell'istamina H2

Inibitori della pompa protonica (inibitori della secrezione acida gastrica)


https://www.stlukes-stl.com/health-content/medicine/33/000717.htm


La metformina deve essere interrotta se possibile in quanto è associata a carenza di vitamina B12.

Se la metformina non può essere interrotta, deve essere iniziata la supplementazione di calcio in quanto ciò può ridurre l'inibizione della metformina

dell'assorbimento della vitamina B12 nel tratto gastrointestinale.


Gli inibitori della pompa protonica (PPI - gastroprotettori) devono essere interrotti, se possibile, in quanto sono associati a un ridotto assorbimento gastrointestinale della vitamina B12 nella dieta.


Considerare l'integrazione di vitamina B12 per una maggiore conformità ai farmaci.


I sintomi neurologici possono richiedere mesi per migliorare, poiché il tasso di miglioramento è inversamente correlato all'entità e alla durata della carenza.


I sintomi neuropsichiatrici possono richiedere settimane o mesi per migliorare e talvolta non si normalizzano completamente.

La disabilità residua si verifica in circa il 6% dei pazienti con disfunzione neurologica ed è più probabile che persista se ancora presente dopo 6 mesi a 1 anno.



Fonti

https://www.cancertherapyadvisor.com//home/decision-support-in-medicine/hospital-medicine/b12-deficiency/

Dipartimento di Medicina Interna dell'Università del Kansas Medical Center


Per test del siero degli anticorpi IF leggere https://labtestsonline.it/tests/anticorpi-anti-fattore-intrinseco-ifa


https://www.news-medical.net/health/Causes-of-Vitamin-B12-Deficiency.aspx


Pruthi, RK, Tefferi, A. "Anemia perniciosa rivisitata". Mayo Clin Proc. 69. 1994, pp. 144-50.

Kuzminski, AM, Del Giacco, EJ, Allen, RH, Stabler, SP, Lindenbaum, J. "Trattamento efficace della carenza di cobalamina con cobalamina orale". Sangue. 92. 1998, pp. 1191-8.

Kaptan, K, Beyan, C, Ural, AU. "Helicobacter pylori– è un nuovo agente eziologico nella carenza di vitamina B12". Arch Intern Med. vol. 160. 2000, pp. 1349-53.

de Jager, J, Kooy, A, Lehert, P. "Trattamento a lungo termine con metformina in pazienti con diabete di tipo 2 e rischio di carenza di vitamina B-12: studio randomizzato controllato con placebo". BMJ. 340. pp. c2181-2010.

Carmel, R, Green, R, Rosenblatt, DS, Watkins, D. "Aggiornamento su cobalamina, folato e omocisteina". Ematologia Am Soc Hematol Educ Program. 2003, pp. 62-81.

Carmel, R. "Come tratto la carenza di cobalamina (vitamina B12)". Sangue. vol. 112. 2008, pp. 2214-21.

Allen, LH. "Quanto è comune la carenza di vitamina B-12". Sono J Clin Nutr. vol. 89. 2009, pp. 693S-6S.

Bolaman, Z, Kadikoylu, G, Yukselen, V, Yavasoglu, I, Barutca, S, Senturk, T. "Trattamento orale contro intramuscolare della cobalamina nell'anemia megaloblastica: uno studio monocentrico, prospettico, randomizzato, in aperto". Clin Ther. vol. 25. 2003, pp. 3124-34.

Butler, CC, Vidal-Alaball, J, Cannings-John, R. "Vitamina B12 orale versus vitamina B12 intramuscolare per carenza di vitamina B12: una revisione sistematica di studi randomizzati controllati". Fam Pract. vol. 23. 2006, pp. 279-85.

Campuzano-Maya, G. "Manifestazioni ematologiche dell'infezione da Helicobacter pylori". Mondo J Gastroenterol. vol. 20. 28 settembre. pp. 12818-38.

Araújo, DA, Noronha, MB, Cunha, NA, Abrunhosa, SF. "Bassi livelli sierici di vitamina B12 negli anziani con stato nutrizionale normale da mini valutazione nutrizionale". Eur J Clin Nutr. 23 marzo 2016.

Weng, TC, Chang, CH, Dong, YH, Chang, YC, Chuang, LM. Anaemia e carenze nutrizionali correlate dopo l'intervento di bypass gastrico Roux-en-Y: una revisione sistematica e una meta-analisi". BMJ Aperto. vol. 5. 16 lug 2015. pagg. e006964

Brito, A, Mujica-Coopman, MF, López de Romaña, D, Cori, H, Allen, LH. "Folate and Vitamin B12 Status in Latin America and the Caribbean: An Update". Cibo Nutr Bull. vol. 36. 2015 giugno pp. S109-18.

Copyright © 2017, 2013 Supporto alle decisioni in Medicina, LLC. Tutti i diritti riservati.

Layden AJ, Täse K, Finkelstein JL. Malattie tropicali trascurate e vitamina B12: una revisione delle prove attuali. Trans R Soc Trop Med Hyg. 01 ottobre 2018; 112(10):423-435. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

2.

Fritz J, Walia C, Elkadri A, Pipkorn R, Dunn RK, Sieracki R, Goday PS, Cabrera JM. Una revisione sistematica delle carenze di micronutrienti nella malattia infiammatoria intestinale pediatrica. Infiammare l'intestino Dis. 21 febbraio 2019; 25(3):445-459. [PubMed]

3.

Miller JW. Inibitori della pompa protonica, antagonisti del recettore H2, metformina e carenza di vitamina B-12: implicazioni cliniche. Adv Nutr. 01 lug 2018; 9(4):511S-518S. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

4.

Röhrig G, Gütgemann I, Kolb G, Leischker A. [Sintomi ematologici clinici della vitamina B12 carenza nella vecchiaia : Panoramica riassuntiva del simposio di quest'anno del gruppo di lavoro "Anemia negli anziani" in occasione della conferenza annuale della Società geriatrica tedesca (DGG) a Francoforte]. Z Gerontol Geriatr. 2018 giu; 51(4):446-452. [PubMed]

5.

Devi A, Rush E, Harper M, Venn B. Stato della vitamina B12 di vari gruppi etnici che vivono in Nuova Zelanda: un'analisi del sondaggio sulla nutrizione degli adulti 2008/2009. Nutrienti. 2018 Febbraio 07; 10(2) [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

6.

Oo TH, Rojas-Hernandez CM. Sfide presentazioni cliniche di anemia perniciosa. Discov Med. Set 2017; 24(131):107-115. [PubMed]

7.

Cavalcoli F, Zilli A, Conte D, Massironi S. Carenze di micronutrienti in pazienti con gastrite autoimmune atrofica cronica: una revisione. Mondo J Gastroenterol. 28 gennaio 2017; 23(4):563-572. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

8.

Coskun M, Sevencan NO. La valutazione dei risultati oftalmici in donne pazienti con anemia da carenza di ferro e vitamina B12. Transl Vis Sci Technol. 2018 ago; 7(4):16. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

9.

Bhat DS, Gruca LL, Bennett CD, Katre P, Kurpad AV, Yajnik CS, Kalhan SC. Valutazione del test di carico della metionina marcata con tracciante in donne adolescenti carenti di vitamina B-12. PLoS Uno. 2018; 13(5):e0196970. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

10.

Guan B, Yang J, Chen Y, Yang W, Wang C. Carenze nutrizionali in pazienti cinesi sottoposti a bypass gastrico e gastrectomia a manica: prevalenza e predittori. Obeso Surg. Set 2018; 28(9):2727-2736. [PubMed]

11.

Bromage S, Ganmaa D, Rich-Edwards JW, Rosner B, Bater J, Fawzi WW. Efficacia prevista della fortificazione industriale obbligatoria di farina di frumento, latte e olio commestibile con più micronutrienti tra gli adulti mongoli. PLoS Uno. 2018; 13(8):e0201230. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

12.

Homan J, Schijns W, Aarts EO, Janssen IMC, Berends FJ, de Boer H. Trattamento delle carenze vitaminiche e minerali dopo la diversione biliopancreatica con o senza interruttore duodenale: una grande sfida. Obeso Surg. 2018 gennaio; 28(1):234-241. [PubMed]

13.

Freedberg DE, Kim LS, Yang YX. I rischi e i benefici dell'uso a lungo termine degli inibitori della pompa protonica: revisione di esperti e consigli sulle migliori pratiche dell'American Gastroenterological Association. Gastroenterologia. 2017 Mar; 152(4):706-715. [PubMed]

14.

Ziegler O, Sirveaux MA, Brunaud L, Reibel N, Quilliot D. Follow-up medico dopo la chirurgia bariatrica: problemi nutrizionali e farmacologici. Raccomandazioni generali per la prevenzione e il trattamento delle carenze nutrizionali. Diabete Metab. 2009 Dic; 35(6 Pt 2):544-57. [PubMed]

15.

Cham G, Davis N, Strivens E, Traves A, Manypeney G, Gunnarsson R. Fattori correlati alla propensione dei medici generici a sostituire la carenza borderline di vitamina B12. Scannerizzato J Prim Health Care. Set 2018; 36(3):242-248. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

16.

Watson J, Lee M, Garcia-Casal MN. Conseguenze di assunzioni inadeguate di vitamina A, vitamina B12, vitamina D, calcio, ferro e folato nelle persone anziane. Curr Geriatr Rep. 2018; 7(2):103-113. [Articolo gratuito PMC] [PubMed]

Diritto d'autore © 2022, StatPearls Publishing LLC.


332 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti