TIAMINA (B1), TTFD, ALLITIAMINA, BENFOTIAMINA



Allithiamine contiene una forma liposolubile di tiamina (vitamina B1) e altri cofattori nutrizionali che si trovano naturalmente nell'aglio






Thiamax contiene un derivato altamente biodisponibile della tiamina (vitamina B1) chiamato:

TTFD- tiaminatetraidrofurfuril disolfuro (corrispettivo sintetico dell'allitiamina).





Benfotiamine è una versione di laboratorio della vitamina B1, chiamata anche tiamina. Gli scienziati la stanno studiando per vedere se potrebbe aiutare condizioni come danni ai nervi legati al diabete, il morbo di Alzheimer e la dipendenza da alcol.





Da: Integratori di tiamina - Hormonesmatter.com


Chimica della tiamina




Questa è una formula strutturale della tiamina, sebbene incompleta perché non mostra i doppi legami. Questa è la tiamina naturale ricavabile dalla dieta. La sua carenza causa la malattia classica beriberi. È importante capirne la struttura molecolare per le indicazioni seguenti, sui suoi derivati.

Allitiamina (Allithiamine)

Allithiamine è una forma liposolubile di vitamina B1 che è stata scoperta nell'aglio (Allium sativum) nel 1950 insieme alla sua omologa prosultiamina. Entrambe le sostanze sono state studiate per la loro capacità di trattare la sindrome di Wernicke-Korsakoff e il beriberi con maggiori risultati della tiamina.

Il Comitato di ricerca sulla vitamina B del Giappone, un gruppo di ricercatori universitari, ha deciso di studiare il beriberi in dettaglio, cercando il miglior metodo di trattamento per questa malattia che ha afflitto la popolazione per migliaia di anni. Hanno scoperto che la tiamina si lega al disolfuro di un enzima nell'aglio. Poiché hanno verificato questo anche in altre specie del genere Allium, lo hanno chiamato allitiamina. Negli animali tale composto aveva un’attività biologica maggiore di quella della tiamina originale. Il Comitato ha avviato un programma di sintesi e studio di un intero gruppo di disolfuri di tiamina, due dei quali sono mostrati di seguito.

Sebbene la disposizione degli atomi è diversa da quella della tiamina, la cosa da notare è il disolfuro. Un disolfuro si riduce facilmente (S-S diventa SH) quando la molecola entra in contatto con la membrana cellulare. Il risultato è che può attraversare la barriera lipidica della membrana cellulare; l'allitiamina è liposolubile. E’ altresì idrosolubile, e può essere somministrata per via endovenosa. (L'allitiamina è un derivato della tiamina HCL che è solubile soltanto in acqua.)

La tiamina alimentare semplice per attraversare una parete cellulare abbisogna una certa proteina trasportatrice. Non c'è altra differenza tra tiamina semplice e allitiamina per l'attività biologica. La facilità di attraversamento della membrana cellulare da parte dell’allitiamina è il suo vantaggio.

Sono state svolte sperimentazioni su umani e su animali con tiamina tetraidrofurfurile (TTFD thiamine tetrahydrofurfuryl disulfide corrispettivo della allitiamina) per molti anni, e si è scoperto che è un nutriente terapeutico estremamente prezioso. Qualsiasi malattia in cui la carenza di energia è la causa sottostante può rispondere alla TTFD, a meno che non si siano accumulati danni permanenti. Il dr. Marrs e il dr. Londsale credono che la carenza di energia sia una caratteristica comune a ogni malattia naturale, anche per quelle genetiche.

TTFD e Altri derivati

I ricercatori giapponesi hanno sintetitazzato molti derivati del disolfuro di tiamina, testandoli individualmente per la loro attività biologica. Hanno scoperto che il disolfuro di tiamina propile ha dato i migliori risultati, ma sfortunatamente ha dato sia agli animali trattati che ai soggetti umani un odore corporeo pervasivo di aglio. Hanno continuato a sperimentare fino a produrre TTFD per rimuovere l'odore di aglio e tale prodotto commerciale, inodore, è stato chiamato Alinamin F. Questo è di gran lunga il migliore dei derivati del disolfuro. Oltre al nome commerciale di Alinamin, il prodotto giapponese, TTFD è venduto come lipotiamina negli Stati Uniti.

Derivati S-acilici

I ricercatori giapponesi hanno sintetizzato la Benfotiamina e diversi articoli sono stati pubblicati riguardanti i suoi benefici nel trattamento della neuropatia. È stato anche pubblicato che la timanina non attraversa la barriera encefalica, mentre il TTFD sembra che riesca ad attraversarla e questa sembra essere la principale differenza tra Benfotiamina e Lipothiamina. La benfotiamina, un derivato sintetico della tiamina S-acilica, ha diversi meccanismi d'azione e un diverso profilo farmacologico rispetto ai derivati disolfuro della tiamina liposolubili. Il TTFD sarebbe la scelta migliore poiché ha effetti benefici sia all'interno che all'esterno del cervello. Merita di essere studiato ulteriormente poiché appare essere un agente terapeutico molto prezioso.

Thiamina - Mayo Clinic

La tiamina (vitamina B-1) aiuta il corpo a generare energia dai nutrienti. E’ necessaria per la crescita, lo sviluppo e la funzione delle cellule.

La maggior parte delle persone ottiene abbastanza tiamina dal cibo che mangia. Gli alimenti ricchi di tiamina includono lievito, legumi, carne di maiale, riso integrale e cibi fortificati, come i cereali per la colazione. Tuttavia, riscaldare gli alimenti contenenti tiamina può ridurne il contenuto. La tiamina può anche essere assunta come integratore, in genere per via orale.

Le persone che hanno avuto un intervento di chirurgia bariatrica, e coloro che hanno condizioni come l'HIV / AIDS, o sono alcolisti cronici, o usano diuretici (ad esempio il Lasix) sono a rischio di carenza di tiamina. La carenza di tiamina può portare alla sindrome di Wernicke-Korsakoff o beriberi, una condizione neurologica che comporta danni ai nervi periferici.

Persone assumono integrazioni di tiamina anche per trattare i disturbi metabolici ereditari.

La quantità giornaliera (minima) raccomandata di tiamina per gli uomini adulti è di 1,2 milligrammi e per le donne adulte è di 1,1 milligrammi.

Una dieta sana e varia fornirà alla maggior parte delle persone abbastanza tiamina.



Esperimenti

La ricerca sull'uso di tiamina per condizioni specifiche mostra:

· Disordini metabolici ereditari. La tiamina orale aiuta a correggere temporaneamente diversi disordini metabolici causati da difetti genetici – più comunemente ereditati da entrambi i genitori –. Un esempio è la “ LEUCINOSI “, un errore congenito del metabolismo degli aminoacidi.

Sicurezza ed effetti collaterali

Quando assunta come integratore orale in dosi appropriate è probabilmente sicura. Raramente, può causare una reazione cutanea.

Interazioni

Attualmente non ci sono prove per dimostrare che la tiamina interagisca con altri farmaci.

Riferimenti:

1. Thiamin. National Institutes of Health Office of Dietary Supplements. https://ods.od.nih.gov/factsheets/Thiamin-HealthProfessional/. Accessed Sept. 13, 2017.

2. Thiamine. Micromedex 2.0 Healthcare Series. http://www.micromedexsolutions.com. Accessed Sept. 13, 2017.

3. Thiamin. Facts & Comparisons eAnswers. http://www.wolterskluwercdi.com/facts-comparisons-online/. Accessed Sept. 13, 2017.

4. Thiamin. Natural Medicines. https://naturalmedicines.therapeuticresearch.com. Accessed Sept. 12, 2017.

5. Pazirandeh S, et al. Overview of water-soluble vitamins. https://www.uptodate.com/contents/search. Accessed Sept. 13, 2017.



Vitamina B1 e crampi mestruali - Una soluzione naturale per il dolore mestruale - De Lune

"L'uso della vitamina B1 come trattamento alternativo ai farmaci chimici è raccomandato per ridurre l'intensità del dolore della dismenorrea primaria". —M. Azadi Moghtader & E. Jenabi

"L'effetto della vitamina B1 e dell'ibuprofene sono simili, ma la vitamina B1 ha meno complicazioni". —Mandana Zafari & Colleghi


Potresti non avere abbastanza vitamina B1 per le seguenti cause:

  • Se eviti derivati del frumento (per evitare il glutine): Gli statunitensi ottengono circa metà della loro dose giornaliera di tiamina da alimenti che sono stati fortificati27, cioè in cui il produttore ha aggiunto tiamina.

  • Se sei vegano o vegetariano: La carne (in particolare maiale e manzo) e i frutti di mare (in particolare trote, cozze e tonno sono grandi fonti di tiamina. I prodotti lattiero-caseari come yogurt e latte contengono anche quantità moderate di tiamina.

  • Se ti attieni a una dieta Paleo o Keto: Cereali, riso, pasta, pane e fagioli sono tutte ottime fonti di tiamina.

  • Se mangi troppi dolci: Sebbene non sia una restrizione dietetica di per sé, la ricerca mostra che mangiare troppi carboidrati semplici, come soda, caramelle, torte, biscotti e altri dolci, può ridurre i livelli di tiamina nel corpo. 28 La tiamina svolge un ruolo chiave nel metabolismo dei carboidrati. Poiché utilizziamo la tiamina anche per elaborare i carboidrati, mangiarne troppi può esaurire la riserva corporea di tiamina 29


  • Indisponibilità: Anche se scegli regolarmente cibi ricchi di tiamina e tieni sotto controllo la tua voglia di dolci, non tutta la tiamina elencata sull'etichetta dei fatti nutrizionali entra nel tuo corpo. Ecco alcune cose che riducono la quantità di vitamina B1 nel cibo:

  • Elaborazione: La lavorazione dei cereali (ad esempio da grano integrale a raffinato) rimuove gran parte della tiamina che si trova naturalmente in questi alimenti. Ciò accade perché la maggior parte della tiamina delle granaglie sta nel germe. 5 Il germe è ricco di vitamine del gruppo B (il germe è una plantula o piccola pianta di grano). Il germe resta nei grani (ad esempio cereali) integrali, ma è stato strappato via in quelli raffinati, e con esso la tiamina. Ad esempio, il riso bianco non “fortificato” o arricchito di tiamina ha circa un decimo della tiamina rispetto al riso integrale (altrettanto non arricchito). 25

  • Calore: La vitamina B1 tende a degradarsi ad alte temperature. Già soltanto la cottura del pane e la scottatura di un pezzo di carne o pesce degradano porzioni di tiamina che stavano in tali alimenti. Ad esempio, una pagnotta di pane ha circa il 20-30% di tiamina in meno rispetto all’impasto precedente la cottura.10

  • Dilavamento (ad esempio nella bollitura e nella cottura a vapore): La vitamina B1 è solubile in acqua. Ciò comporta che quando un alimento ricco di tiamina si trova in acqua, la tiamina fuoriuscirà dal cibo, nell'acqua. 10 Questo non è un problema se hai intenzione di bere l'acqua di cottura, ad esempio se stai preparando una zuppa. Ma se hai intenzione di buttare via l'acqua di cottura, (come fanno di solito per lo più gl’Italiani quando cucinano ;-) ) pasta, riso, o fagioli, allora potresti perdere la maggior parte della tiamina.


  • Reazioni chimiche con altre sostanze: Anche quando riesci a mangiare cibi ricchi di tiamina che non sono stati elaborati, riscaldati, bolliti o cotti a vapore, altri componenti del tuo pasto potrebbero impedire l’assorbimento intestinale di tiamina. Ecco i principali fattori:

  • Polifenoli: I polifenoli costituiscono una classe di sostanze presente in molti cibi gustosi: ad esempio: caffè, tè, timo, salvia, menta, cannella, semi di girasole, vino rosso, orzo, segale, mirtilli, ribes, barbabietole, cavoletti di Bruxelles, cavoli, cacao. 5 In generale, i polifenoli fanno bene: sono antiossidanti. 30 Ma non sono buoni per l'assorbimento della vitamina B1. I polifenoli reagiscono con la tiamina, sia nell'intestino che nel cibo stesso, trasformandola in una forma che noi umani non possiamo assorbire. 28

  • Alcol: L'etanolo, la sostanza chimica in cui il nostro corpo scompone l'alcol , compromette l'assorbimento della tiamina nell'intestino, e riduce le riserve di tiamina nel fegato. 31 L'abuso di alcol è la causa più comune di carenza di tiamina nei paesi sviluppati. 32

  • Solfiti: I solfiti sono conservanti. Sono comunemente aggiunti in vino, frutta secca, succhi, sciroppi, e in snack come biscotti e cracker. 33 I solfiti attaccano la tiamina e la rendono inutilizzabile. 11

  • Noci areca (betel) masticare regolarmente noci areca (betel) o mangiare frequentemente pesce crudo potrebbe contribuire alla carenza di tiamina.


  • Condizioni fisiologiche speciali, e malattie:


  • Aumentato bisogno di tiamina. Almeno nei seguenti casi: ipertiroidismo (tiroide iperattiva), gravidanza, allattamento, esercizio fisico intenso, febbre.


  • Disturbi che impediscono alla tiamina di essere assorbita, come una diarrea prolungata.


Carenza di tiamina. Disturbi della nutrizione. Dal manuale per il consumatore su MSDmanuals.com


Sintomi di carenza di tiamina:

I primi sintomi di carenza di tiamina sono vaghi. Includono affaticamento, irritabilità, scarsa memoria, perdita di appetito, disturbi del sonno, disturbi addominali e perdita di peso.

Una grave carenza di tiamina si chiama beriberi (o beri-beri o kakkè) [Treccani.it/enciclopedia]: polineurite, anomalie nervose, cerebrali, cardiache, edemi. Diverse forme di beriberi causano sintomi diversi.

Beriberi secco

Consta di anomalie nervose e muscolari. I sintomi includono una sensazione di formicolio (spilli e aghi) nelle dita dei piedi, una sensazione di bruciore ai piedi che è particolarmente grave di notte, e crampi alle gambe e dolore. I muscoli possono diventare deboli e sprecare (atrofia). Se la carenza peggiora, anche le braccia sono colpite.

Beriberi bagnato

Consta di anomalie cardiache. Il cuore pompa più sangue e batte più velocemente. I vasi sanguigni si allargano (si dilatano), rendendo la pelle calda e umida. Poiché il cuore non può continuare a lavorare a questo livello, ne deriva insufficienza cardiaca. Di conseguenza si accumula liquido nelle gambe (come edema) e nei polmoni (come congestione), e la pressione sanguigna può diminuire, a volte portando a shock e morte.

Anomalie cerebrali

La carenza di tiamina provoca anomalie cerebrali principalmente negli alcolisti. Le anomalie cerebrali possono essere presenti senza causare alcun sintomo fino a quando qualcosa accade per peggiorare la carenza di tiamina, come un'ubriacatura. Le anomalie cerebrali possono anche causare sintomi dopo che un alcolista riceve carboidrati per via endovenosa. I sintomi si verificano perché questi carboidrati extra aumentano ulteriormente il fabbisogno di tiamina. Queste anomalie cerebrali sono chiamate sindrome di Wernicke-Korsakoff, che si compone di due parti:

Encefalopatia di Wernicke provoca confusione, apatia, difficoltà a camminare e problemi agli occhi, inclusi movimenti oculari involontari (nistagmo) e paralisi parziale degli occhi. Se l'encefalopatia di Wernicke non viene trattata tempestivamente, i sintomi possono peggiorare, con conseguente coma, fino alla morte.

Psicosi di Korsakoff Provoca perdita di memoria per eventi recenti, confusione e una tendenza a inventare fatti per colmare le lacune nei ricordi (confabulazione).

Beriberi infantile Questa forma si verifica nei neonati (di solito all'età di 3-4 settimane) che sono allattati al seno da una madre che ha una carenza di tiamina. In questi lattanti può darsi un’insufficienza cardiaca improvvisa. Possono perdere la voce (afonia) in una certa misura e potrebbero non avere certi riflessi.

Ricerche di corrisponza tra Tiamina e Lyme: Malattia di Lyme spirocheete Borrelia burgdorferi non richiede tiamina - PMC (nih.gov) Bypass della tiamina: un fenomeno insolito nel patogeno della malattia di Lyme Borrelia burgdorferi | Nature Portfolio Microbiologia Comunità

Malattie genetiche: Il seguente studio spiega perché e come alte dosi di tiamina possono aiutare il corpo a superare la ridotta attività enzimatica laddove è difettosa la produzione di determinati enzimi: https://academic.oup.com/ajcn/article/75/4/616/4689367?fbclid=IwAR2U1Ex_-cAkYupn7GrK0ox7OyVc3BwEkejqIokghAuZCaBwEUX5Rzl_T8o

Morbo di Parkinson fermato dalla vitamina B1: Il neurologo italiano Dr. Antonio Costantini ha curato i suoi pazienti di Parkinson con alte dosi di vitamina B1. Molti dei loro sintomi sono migliorati e nel corso dei cinque anni in cui li ha curati non c'è stata progressione evidente della malattia: (1774) Parkinson's Disease:- "Parkinson's and the B1 Therapy" with Daphne Bryan – YouTube




La DEFICIENZA di B1 dà luogo a:

Disfunzione sistemica

Tachicardia

Sindrome da tachicardia posturale ortostatica (POTS)

Alzarsi e sentire vertigini o un picco della frequenza cardiaca

Imita l'avvelenamento da mercurio (il mercurio esaurisce la B1)

Alta pressione sistolica e bassa diastolica

Irregolarità della frequenza cardiaca (battito cardiaco elevato)

Problemi di deambulazione e di equilibrio

Dispnea (difficoltà di respirazione)

Sensibilità alla luce e al suono

Alzheimer (perdita di memoria)

Sindrome dell'affaticamento cronico

Ansia nervosa e tensione

Difficoltà di concentrazione

Allargamento o dilatazione del cuore ((enlarged, non "englared"))

Neuropatia ottica

Disfunzione vescicale

Confusione

Aumento della frequenza cardiaca

Debolezza muscolare

Sintomi di autismo

Prolasso mitralico

Congestioni cardiache

Neuropatia periferica

Panico

ADHD

Depressione

Polineurite

Danno ai nervi

Amnesia

Nistagmo

Vertigini

Dolore muscolare

Cisti di Baker

Fibromialgia

Fatica

Apnea notturna

SIDS

Iperattività



Siate consapevoli. ...

B1 e B12 si sovrappongono... Entrambe hanno bisogno di folato per essere attivate in un buon microbioma intestinale per essere assorbite. Una volta che questo processo è avvenuto, il corpo produce glutatione e la tiamina fa funzionare la B2, che permette alla B12 di attaccarsi ai trasportatori e di andare dove occorre, nel corpo.

Se avete una mutazione del gene MTHFR o problemi di metilazione, è possibile che il vostro percorso CBS sia compromesso e che lo zinco e la B12 inizino a essere consumati più velocemente di quanto possiate introdurli.

Senza una buona salute dell'intestino, senza elettroliti, senza vitamine del gruppo B e minerali vitali, senza acido gastrico, lo zinco non viene assorbito. Anche se possiamo averne concentrazioni elevate.

Lo stesso vale per le vitamine del gruppo B: le nostre analisi del sangue possono mostrare livelli elevati. Soprattutto questo vale per la B12, e la causa di ciò può essere ricondotta a un basso livello di batteri intestinali buoni, che quindi non permettono, a un'insufficiente quantità di folato e, con il gene MTHFR difettoso, la capacità di assorbire il folato può essere pari al 60%, soprattutto se la mutazione è “in omozigosi”. In questi casi la tiamina non funziona per regolare la B12, per cui le vitamine B appaiono alte nelle analisi del sangue, ma non entrano nelle cellule.

La salute dell'intestino è fondamentale... così come gli elettroliti e l'equilibrio delle vitamine B e dei minerali.

Se state assumendo farmaci, potreste ripensarci e fare delle ricerche... eliminano i batteri intestinali buoni e vi privano di vitamine e minerali.

Leggete il libro Drug Muggers. I farmaci possono portare a disbiosi intestinale, da cui morte cellulare, apoptosi.

Una morte lenta e dolorosa.






164 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti